Yogi il praticante di yoga

Yogi il praticante di yoga

Yogi il praticante di yoga. Cosa significa essere uno Yogi?

Lo yogi è una persona che pratica e vive pienamente secondo la filosofia dello yoga.
Uno yogi può essere sposato o non sposato e può o meno avere legami religiosi formali. La donna è una Yogini.
La loro vita è dedicata alla evoluzione spirituale e lo Yoga fisico (Hatha yoga, le pratiche tantriche), lo yoga mentale (con la meditazione), e un lavoro incessante di consapevolezza di sé, sono strumenti per purificare il corpo e la mente mirati a sostenere stati di coscienza non ordinari; senza questa purificazione l’essere umano non potrebbe, rischierebbe stati mentali dissociativi.

Il senso di separazione che sentiamo (io e gli altri) e la paura e l’isolamento che proviamo è dovuta al fatto di seguire una mente illusoria e un ego che ci allontana dall’essere Uno con l’Universo. Il fine ultimo è il Nirvana o Samadhi: uno stato di estasi e piena consapevolezza del REALE così come non riusciamo mai a viverlo perché condizionati dall’EGO.

Per raggiungere questo scopo gli yogi non hanno fretta… sanno di dover lavorare per molte vite, ma ciò che fanno in questa vita avrà ripercussioni ora e nelle vite future (karma), quindi il “qui ed ora” è di estrema importanza; come spendi la vita che hai ora è più importante di ciò che sarà.

Yogi il praticante di yoga

Secondo Paramhansa Yogananda, uno yogi si impegna in una procedura definita, passo dopo passo, mediante la quale il corpo e la mente vengono disciplinati e l’anima liberata. Non dando nulla per scontato per motivi emotivi o per fede, uno yogi pratica una serie di esercizi accuratamente testati che furono inizialmente tracciati dai primi saggi. (1)

Nella più famosa scrittura indù, la Bhagavad Gita, si dice: “Il vero rinunciante e il vero yogi sono coloro che compiono azioni doverose senza desiderare i loro frutti, non coloro che, evitando l’offerta di sé, agiscono con motivazione dell’ego, né quelli che (in nome della rinuncia) evitano l’azione.

Secondo Swami Kriyananda, la differenza tra uno yogi e una persona normale è che lo yogi accetta con serenità qualunque cosa sia. Per uno yogi, tutte le cose e tutte le creature sono solo giochi di luce e ombra divine. Reagiscono in modo appropriato, ma nel loro cuore vedono tutto come aspetti dell’eterno dramma del Divino.

admin